venerdì 4 settembre 2009

Vellutata tiepida di ceci/Warm chickpeas velouté



Sono partita per fare una minestra di verdura ma mi sono resa conto che con questo caldo che ancora ci affligge sarebbe stato davvero troppo! Perciò ho deciso di optare per una vellutata tiepida... non che questa sia paragonabile ad una granita, ma bisogna pur mangiare...
At first I wanted to cook a vegetable soup but I realized that in this weather conditions (still too hot!!) it would be a suicide! At the end I decided for a warm velouté (I know... is not a water ice... but indeed we need to eat something)...



Noi abbiamo mangiato in quattro.
Prima di tutto i ceci: se avete quelli secchi metteteli in ammollo per almeno 8-10 ore in acqua fredda. Scolateli e sciacquateli quindi metteteli in acqua fredda e fateli cuocere per circa 2 ore; devono essere costantemente coperti dall'acqua quindi aggiungetela se necessario. Salate solo a cottura ultimata. In una pentola mettete a soffriggere in olio d'oliva una cipolla tagliata a pezzi e un rametto di rosmarino; unite 100gr di ceci e due patate medie tagliate a dadi. Fate insaporire un pò, salate, pepate, indi coprite d'acqua. Fate cuocere per circa un'ora. Passate tutto con il frullatore ad immersione, aggiungendo mezzo pacchetto di panna da cucina. Aggiustate di sale e lasciate intiepidire. Guarnite con qualche cece e un rametto di rosmarino, spolverate con curry e servite con crostini di pane abbrustolito.
We ate in four persons.
First of all the chickpeas: if you use dried ones, put them in cold water for 8-10 hours at least. Drain them and wash under current water, then put them in a pot with cold water and cook over medium heat for 2 hours; chickpeas must be always covered with water, add it if necessary. Add in salt only when cooked.
In a saucepan put some olive oil and let a chopped onion and a sprig of rosemary brown; add 100gr of chickpeas and two medium potatoes cut in cubes. Cook gently for a while, add in salt and pepper then cover with water. Cook for about an hour. Mix all with a blender adding in 70gr of cream. Salt if necessary and let the soup cool down. When it's warm garnish with some chickpeas, a piece of rosemary, sprinkle with curry and serve with toasted croutons.

7 commenti:

  1. Io ultimamente i ceci li mangio tantissimo! Quest'estate ho fatto l'hummus un sacco di volte! Ora che ahimè è arrivato l'autunno (per non dire l'inverno!) opterò di sicuro per la tua vellutata!
    Baci!

    RispondiElimina
  2. Bellissime le foto, ma anche il concetto nel voler giocare con le forme e gli ingredienti.
    L'idea della vellutata tiepida è adatta alle attuali temperature che non accennano ad addolcirsi :))

    RispondiElimina
  3. i'm not sure of the difference between your velouté and a soup. is it because you let it cool a bit before serving?
    regardless, it looks delicious, especially for cooler days...

    RispondiElimina
  4. Che buoni i ceci! Peccato però che io mi dimentichi sempre di metterli in ammollo e quindi li mangio raramente... che belle foto! ciao - manu

    RispondiElimina
  5. @ konstantina: i ceci piacciono tanto anche ai miei pupi... vista la rarità (cioè bambini+legumi) ne approfitto!!
    @ lenny: qui per fortuna un pò ha mollato il caldo! mi piace molto cercare le forme migliori e l'insieme più azzeccato!
    @ beyond: I'm not sure about the different... I think that veloutè is the one with cream and soup any other kind of mixed vegetables! I've got some problem with translation!!! anyway I think you can eat hot veloutè :)
    @ manu: ciao e benvenuta! eheh anche a me capita di pensare:"stasera ceci" e poi devo ancora metterli in ammollo!!! a presto :)

    RispondiElimina
  6. Ma che bello questo blog! Non lo conoscevo, ma devo dire che a primo impatto mi ha molto colpita. Adesso me lo studio bene, credo che ci troverò qualcosa di imperdibile, le tue foto sono molto belle e la vellutata di ceci mi ispira proprio, credo che te la copierò come idea per la cena, anche se devo procurarmi dei ceci in scatola, dato che ormai non ho messo quelli secchi in ammollo...

    RispondiElimina
  7. Ciao, benvenuta :) eheheh quello dei ceci in ammollo è il problema di sempre!! Ormai siamo troppo abituati alle scatole! Io mi ricordo sempre all'ultimo minuto quindi ho preso l'abitudine di pensare alla sera cosa voglio cucinare il giorno dopo... e a volte mi dimentico anche così! Buona lettura, mi auguro che anche il resto del blog ti piaccia :)
    A presto!

    RispondiElimina